Se no diventi cieco

Il parroco ce lo diceva sempre, no? Rivolto soprattutto a noi maschietti sudaticci e scatenati, dal visino puntellato di brufoletti e dal timbro vocale ridicolo, in piena botta de vita adolescenziale: non ti toccare nelle parti intime se no diventi cieco. Talvolta anche i nostri genitori ne approfittavano per rincarare la dose, oppure conoscenti, persone di un certo rilievo, autorità riconosciute della nostra giovane esistenza: masturbarsi fa malissimo. Ma a noi non ce ne fregava un cazzo, o sbaglio amici? Giù a darci dentro di pugnette da mattina a sera, pensando alla professoressa, alla bidella, alla zia acquisita, alla vicina di casa, alla panettiera. Ma anche all’annunciatrice Rai, a Gloria Guida, a Bo Derek, a Edwige Fenech, ad Amanda Lear (per i più trasgressivi), o alla modella dell’intimo su Postalmarket o su Vestro. Giù a darci dentro senza ritegno.

Ora, non so esattamente come funzionasse (e funziona) a livello femminile, ho qualche idea in proposito ma eviterei di snocciolare l’argomento se non assecondato da un esponente del gentil sesso che abbia voglia di raccontare. Una camionista senza peli sulla lingua da affiancarmi, in altre parole. Mi adopererò per la selezione di tale figura professionale, prometto. Lettrici di Kaizenology, per favore mandate curriculum vitae e foto in bikini a:

Truck Driver – via le dita dal naso, Arkansas (mi sono spostato dal Nebraska all’Arkansas in settimana, ‘mbè?)

Per il momento però evito di dir stronzate tipo ‘le donne non si toccano’ o ‘si toccano meno’ o ‘si toccano meglio’ e via dicendo. Mi limito a dire che sospetto che per le donne il disorso sia più, come dire… complesso, più cerebrale, più interiore, meno lineare, meno diretto bla bla bla. Insomma, la solita storia.

Comunque, qualche tempo fa la notizia riportata in questo link:  http://www.livescience.com/19755-porn-shut-visual-brain.html mi ha sconvolto. In pratica, uno studioso olandese (e te pareva… è il mio destino) dice che, analizzando le reazioni del cervello durante la visione di filmati porno, una parte delle facoltà visive dell’individuo viene sacrificata a favore della maggior concentrazione di sangue e di dinamicità in altre zone del corpo. Indovinate quali 🙂 E, cosa ancor più sconvolgente, pare che tale fenomeno di vista meno aguzza e mutandine che scoppiano sia prettamente femminile. Secondo me più che altro perchè gli uomini mentre guardano porno manco ti ascoltano se fai loro domande. Vedete uguale mentre smanettate? Meno? Di più? OH, dico a voi! Sì, figurati questi…

Dunque a questo punto l’arcaico, a prima vista ridicolo interrogativo suscitato dal dire del parroco e degli autorevoli si ripropone oggi sostenuto da solide basi scientifiche: masturbarsi fa diventare ciechi? E se sì, perchè il sesso autodidatta causerebbe questa cosa brutta e quello in compagnia no? Cioè, come fa la parte della corteccia del nostro cervello che stabilisce quanto vedere e quanto godere a capire se uno si sta torturando da solo, seduto sul cesso o sotto la doccia, oppure sta vivendo un amplesso con l’uomo o la donna dei suoi sogni su una spiaggia di Bali, al tramonto? Certo, direte voi, è la corteccia respoonsabile degli organi della vista quindi ci vede benissimo! Touché (con gesto ammiccante delle dita a pistola e strizzata d’occhio).

Ma allora, in proporzione, per proprietà transitiva, a far sesso in più di due si vede ancora meglio? Cioè, in un orgia si vede magari addirittura anche attraverso i muri? Questo spiegherebbe tra l’altro perchè non ne ho mai beccata una – di orgia  – nonostante la cercassi come un ossesso in tutti questi anni… ovvio: i maledetti lussuriosi mi vedevano nei pressi del club attraverso i muri e, dispettosi, si rivestivano e si mettevano a giocare a Bingo! non appena buttavo un occhio allupato dentro. Adesso ho capito…

Facciamo una cosa, se siete d’accordo. Stabiliamo subito come comportarci nel caso in cui la bizzarra ricerca degli olandesi si rivelasse corretta: le donne di certo vorranno vederci bene, in generale, dunque rifiuteranno porno e masturbazione. Rimane dunque il sesso con noi uomini, e questa è una buona notizia, ma vale la regola del più siamo e meglio è, per questioni di vista? Per le donne non farà una grinza: orge e gangbang a palla! Ma c’è un problema, fratelli: non è che possiamo escludere le nostre rispettivi mogli e compagne da questa dinamica suffragata adesso anche dalla scienza. Queste vorranno vederci chiaro, eccome! Andranno in qualche modo accontentate, ci lavoreranno per benino, ci sfiancheranno con un fine lavoro psicologico, arriveranno a fingere miopia e astigmatismo in mancanza di pluralità. E noi come reagiremo?

Facile fare il frocio col culo degli altri, diceva un amico.

E aveva ragione. Solo allora verificheremo di persona quanto siamo coerenti nella vita, solo in quel cruciale momento della verità. Per ora, ho una proposta semplice ma efficace: buttiamo via tutto prima che si diffonda troppo, la ricerca, i suoi risultati, i problemi di vista, Live Science, il link sopra, questo post, internet, TUTTO

Adesso ————————————–end data trasmission——————————-internet is shutting down permanently——————

Annunci

10 thoughts on “Se no diventi cieco

  1. La masturbazione femminile è meglio di quella maschile, più avanzata in un certo senso… d’altronde il saggio diceva: “La masturbazione maschile è manuale, quella femminile è digitale”

    Eddaje al saggio!

    Io da bravo signorino non ammogliato sarei disponibilissimo per salvaguardare la vista femminile! Oh quando bisogna far del bene agli altri bisogna rimboccarsi le maniche. Della serie: don’t worry bro, Im gonna take this bullet for you! 😀

    Oh però d’altra parte io leggevo tempo fa che masturbarsi tiene pulita e attiva la prostata e può aiutare ad avere meno problemi in quella zona da vecchi… a spanne preferirei un paio di decimi in meno che una prostata grossa come la sagrestia! 😀

    Mi piace

  2. Ma anche con i peli sulla lingua… (J sempre più volgare) e comunque sulla spiaggia di Bali al tramonto ci sono pantegane e cobra… io eviterei

    Mi piace

  3. 😀 che facciamo, esibizionismo da backpacker? che sia gabicce allora (sotto gli occhi di una moltitudine di vitelloni.. dunque anche voyeurismo nel pacchetto)

    Mi piace

  4. è la prima scienza inesatta della storia umana.. e ci piace proprio per quella sua imperfezione- dovremmo però trovare una star di hollywood alla Tom Cruise in effetti..

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...