La vendetta di Rambo colpisce Osama Bin Kenobi

Caro Guglielmo, sembra che dopo dieci anni gli americani siano riusciti a togliersi dai coglioni il nemico numero uno. Che per farlo abbiano sterminato pressappoco metà della popolazione di un paio di stati mediorientali è un dettaglio. L’hanno fatto nel nome della democrazia. Sono fatti così, gli americani, hanno talmente tanta di quella democrazia che te la esportano fin dentro casa. E guai a rifiutarla, si incazzano peggio dei calabresi quando ti invitano a scannare il porco e tu non ci vai. E insomma, dopo aver rivoltato sottosopra tre quarti di Afghanistan a furia di bombe intelligenti e aerei senza pilota (e quindi intelligenti quanto e più delle bombe), è finita che Osama Bin Laden l’hanno invece trovato in Pakistan. E l’hanno giustiziato. Un’esecuzione in piena regola. Un’esecuzione che nemmeno contro i criminali nazisti, che merde per quanto fossero, sono stati prima giudicati e poi condannati da un tribunale internazionale. Osama no. Osama l’ha ucciso un Rambo qualsiasi. A bruciapelo, con una fucilata in faccia. Che probabilmente si meritava pure, ma magari averne certezza che se lo meritasse sarebbe stato un tantino meno vigliacco. Ma Osama morto non può parlare, quindi meglio una fucilata in faccia. L’ha ucciso un Rambo qualunque. Forse perchè gli brucia ancora il culo dai calci presi in Vietnam.

Alessio Caspanello

Caro Alessio, Osama lo hanno preso grazie ai pachistani. No, i pakistani non sapevano niente. Aveva risposto al fuoco. No, era disarmato. No, lo ha ammazzato la sua guardia del corpo. No, lo hanno ammazzato a sangue freddo per evitare che parlasse. Ma no, Osama è vivo e vegeto, se no perché lo avrebbero buttato a mare cinque minuti dopo averlo preso? Gli è stato fatto un funerale islamico. No, l’Islam non prevede l’inumazione in mare ma solo nella terra. Ora pubblicano le foto. Anzi no, che i terroristi si incazzano. Ma dai, lo sanno tutti che Osama era della CIA. Ma stai zitto, Osama lo hanno preso perché ormai contava quanto il due di coppe. Era un alieno. Era un cavaliere jedi, Osama bin kenobi. Quante fesserie ci toccherà sentire prima che si torni a parlare di calcio? Cosa è successo davvero non lo so e non lo saprò. Non penso che abbiano sparato a sangue freddo, come non lo hanno fatto con Saddam, credo solo che non ci sono andati molto per il sottile, visto che da vivo lo avrebbero dovuto processare ma senza sapere davanti a quale tribunale. Dunque mano pesante e tanti saluti.  Quel che so è che al desiderio istintivo di vedere complotti ovunque non resistiamo. Soprattutto noi italiani, visto che da noi i politici mentono per statuto. E gli crediamo solo quando ci promettono la luna sotto elezioni.

Guglielmo Pispisa

Alessio Caspanello – Guglielmo Pispisa

qui gli articoli precedenti

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...