L’avvocato del diavolo

Caro Guglielmo, te lo giuro, io mi ero ripromesso di non parlare più di alcuno dei cazzi di Berlusconi, però onestamente vedere Maurizio Paniz che va in televisione e dice quello che dice senza ridere, con l’aria seria e compunta, “vabbè”, mi sono detto, “Dai, basta così, non puoi prendermi per il culo in questa maniera”. E quindi parliamo di Maurizio Paniz. Io lo stimo, uno come Paniz. Uno che è un ottimo avvocato, votato alle cause perse, ricco da fare schifo, juventino, presenza vagamente inquietante, pettinatura direi stravagante, barba bianca che dovrebbe dargli un’aria ieratica ma corta perché è sempre un On. Avv. Prof. ecc. Un avvocato che con estrema disinvoltura passa dalla difesa di Unabomber a quella di Nicole Minetti. Da una storia tragica e a suo modo epica ad una farsa grottesca. Uno che va in televisione e con audace sprezzo del ridicolo sostiene di essere intimamente convinto del fatto che Berlusconi credeva davvero che Ruby fosse la nipote di Mubarak, e che la sua telefonata per evitarle il gabbio sia stato uno di quei colpi di politica estera per il quale il Pdl è convinto che Berlusconi regga le sorti del mondo, e tutto il resto del mondo è convinto invece che sia un pagliaccio e un puttaniere. Io ho una profonda ammirazione per uno che immola così definitivamente il suo culo alla causa. Perché io me lo immagino Maurizio Paniz che si sveglia la notte di soprassalto, tutto sudato, e in preda ai rimorsi di coscienza si alza, va in bagno a gettarsi un po’ d’acqua fredda in faccia, si guarda allo specchio e vede davanti a sé un uomo con un riporto clamoroso, divorato da quel che resta della sua coscienza e con la terrificante consapevolezza che il suo culo vale esattamente il costo di una telefonata in questura. Senza scatto alla risposta.

Alessio Caspanello

Caro Alessio,
comprendo il tuo dissidio interiore, uno non vorrebbe parlarne più, ma come si fa? Te le scippano dalla bocca, diciamo. Ma pure tu sei ingeneroso a prendertela col buon Paniz. Perché vedi, Paniz è un parlamentare, componente di commissioni varie, juventino e straricco, come dici tu con un punta di malevolenza sinistroide, ammettilo! Ma Paniz, prima di tutto questo, è avvocato. Fai attenzione al verbo, non ho detto “fa” l’avvocato, ho detto “è” avvocato, intendendo con questo che lo è dentro, nel profondo. E vedi, Alessio, un avvocato che si rispetti segue una rigida etica professionale, sempre. Lo dico perché lo sono anch’io, avvocato, e dunque lo so. La prima regola etica di un professionista del foro è quella di tutelare gli interessi del proprio cliente, non certo di giudicarne l’operato, o men che meno di sapere cosa questo abbia combinato veramente. La verità è affare del giudice, l’avvocato bada a tutelare chi gli si rivolge. Per fare questo deve convincere giudici, giurie e opinioni pubbliche della bontà delle sue tesi difensive, ma per convincere qualcuno, ci deve credere lui per primo, altrimenti non convincerà nemmeno un bimbo dell’asilo. Dunque, almeno per i dieci minuti in cui si discute una causa, l’avvocato serio crede davvero a quello che dice. Ora, con Paniz il problema è che il suo cliente è Berlusconi e per tutelarlo deve sostenere in parlamento, cercando disperatamente di crederci, che il premier pensasse davvero che Ruby era nipote di Mubarak, altrimenti tutto il castello difensivo crolla. E siccome Paniz è un professionista che si merita fino all’ultimo soldo che incassa, va lì e fa quel che si deve fare, senza pensare a quando si sveglierà sudato nella notte chiedendosi dove cazzo è andata a finire la sua dignità.

Guglielmo Pispisa

di Alessio Caspanello e Guglielmo Pispisa

qui gli articoli precedenti

Annunci

One thought on “L’avvocato del diavolo

  1. mio nipote é avvocato in Brasile, mi hai fatto una dommanda cosa pensava di questa proffissione,, ho risposto k per essere un buon avvocato doveva avere anche una laurea della buggia, lo sai k n mommenti Lui non ha capito e nen anchi io, pero adesso k sto in tribunale per un avvocato del condomminio ho capito k certo avvocato non solo usa la buggia come si vendi anchi per pochi soldi, io mi sonno rasegnata con la leggi e capito anche chi problema hai quando non hai soldi, quanto a Silvio Berlusconi non creddo chi sua capacita da governatore finisce perche piace a si divvertire, anzi fa molto benne, perche unna ragazza da 16 anni in poi lo sa benne quello k voi, quando anddata da Lui sappeva gia cosa fare é piu furba di tutti Italia, con tanti cosa da pensare loro devve prenddere cura da vita privata di Silvio, una sera di divvertimento lo salvarei la mia casa chi gia ho pagato 80 mila euro sto perdendo per 30 mila euro questo si chi é traggico.un consiglio a Silvio come una sorella maggiore te gia hai fatto tutti quello chi voleva, lascia stare il POTERE e va vivere la sua vita senza stress,

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...