Moralisti

More about John Barleycorn

Ieri sera, ancora una volta, qualcuno mi ha detto: ma chissené (proprio così chissené) se il nano si tromba le ballerine, saranno ben cazzacci suoi (proprio cazzacci) e se poi minorenni… dimmi che non ti sei mai chiavato (proprio così chiavato) una quindicenne… Proprio tu fai il moralista (prorpio così moralista). Ora, dopo una laurea in filosofia e uno studio matto e disperatissimo dei moralisti – come Nietzsche per intenderci – qualcosa ho imparato, poco, ma qualcosa e cioè che ieri sera avevo un’unica scelta… Ammetto di aver alzato un po’ il gomito, e forse anche il mio interlocutore lo aveva alzato. Avrei potuto dire che il problema non è etico, ma politico, avrei potuto dire che avere un capo di stato ricattabile da quattro puttane – o da chiunque altro – non è cosa saggia, avrei potuto dire che usare la cosa pubblica come privata dispensado stipendi a incapaci è un danno collettivo, che i soldi con cui le troie che occupano incarichi istituzionali sono anche miei, suoi, di tutti, avrei potuto dire che le quindicenni me le chiavavo quando avevo diciasette anni e che comunque un reato rimane un reato al di là della questione “morale” e se a commetterlo sono i legislatori, be’ è una sorta di istigazione a delinquere (e io sono papà di una bimba e sono sensibile al tema sesso con minorenni, anzi sono feroce), avrei anche potuto dire che non sono interessato a nulla poiché è tutto illusione e che tutto è già morto, ecco avrei potuto dire tutto questo, mi sono limitato a spaccargli la faccia. Sì, un destro come non ne tiravo da anni, come  tenessi in mano un punteruolo per il ghiaccio, dritto sul naso. È caduto come un sacco vuoto, sangue sul marciapiede e bestemmie tra i denti. L’ho lasciato lì a urlarmi contro che mi denunciava, che mi questo e quell’altro… Sono tornato a casa, sereno e tranquillo, ho pensato che, sì, sarà una risata che vi seppellirà, ma prima di arrivare alla fossa vi prenderete un sacco di calci in culo. Non so perché ma poi mi è venuto in mente Jack London

“Il cielo mi salvi dai tipi che non sono in gamba, i freddi di cuore e i freddi di testa, quelli che non fumano, non bevono, non bestemmiano, quelli che non fanno nulla che sia coraggioso, rischioso, scottante, perchè nella loro debole fibra mai è stato un fremito di vita che spinga a traboccare oltre i propri limiti e a osare. Questi non li incontri al saloon, non li trovi a battersi per le cause perdute, non a far fuoco e fiamme sui sentieri dell’avventura, non ad amare alla follia. Son troppo occupati a tenere i piedi all’asciutto, a serbare il battito del proprio cuore, a fare della prorpria esistenza squallida un successo della loro povertà di spirito.”

Annunci

10 thoughts on “Moralisti

  1. Io spero che dopo avergli assestato sto micidiale dritto te sia andato via canticchiando: “In the burning Heart Just about to burst There’s a quest for answers An unquenchable thirst In the darkest night Rising like a spire In the burning heart The unmistakable fire In the burning heart”

    Altrimenti non vale e vince l’atro ai punti eh! 😀

    Mi piace

  2. Pingback: La selezione della settimana | YATTARAN

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...