QUESTO E QUÈLO…

OVVERO: MENO MALE CHE CORRADO C’È.

Qualche anno fa mentre ero a una cena di lavoro, ebbi modo di sentire Gene Gnocchi, il comico, pronunciare questa frase: “Bè, se parliamo di bravura, Corrado Guzzanti è una spanna sopra tutti noi.” Quanto aveva ragione. L’ennesima riconferma della sua immensa bravura l’ho avuta il 10 febbraio scorso seguendo il suo spettacolo dal vivo al Pala Dozza di Bologna.  Il sempre verde Guzzanti ha proposto una carrellata di classici, da Vulvia con il suo Rieducational Channel a Scafroglia, da Quèlo a Gabriele La Porta, passando per Tremonti e Gianni Livore, sempre accompagnato dalla  bravissima sorella minore (se non avete ancora visto la serie-tv Boris fatelo al più presto) e dal sempre più apprezzato Marco Marzocca (ormai una vera e propria spalla di Corrado). Due ore piene in cui praticamente non ho mai smesso di ridere. E non solo. perché con Guzzanti sul palco, si sa, non ci si limita alla comicità. Il suo punto forte, da sempre, è l’abilità di proporre personaggi della vita reale o immaginari e attraverso di loro analizzare la realtà che ci circonda giungendo a delle verità sconcertanti, che sono sotto gli occhi di tutti, ma che solo i suoi personaggi strampalati e forzatamente grotteschi ci sanno restituire nella loro cruda essenza. Ne ridiamo ma allo stesso ne siamo angustiati e si finisce sempre col dire “è vero, è proprio così.” È forse per questo che lo tengono lontano dalla televisione, la vox e la mens populi degli italiani; il suo ultimo programma “Il Caso Scafroglia”, un capolavoro per chi vi scrive, andato in onda in seconda serata su Rai Due è passato quasi inosservato al grande pubblico. Questa è l’Italia, anche se per fortuna non è certo l’indice di gradimento nel tubo catodico che fa di un attore un grande attore. E allora non resta che il teatro, la mimica dal vivo, il lavorare sotto. E resta il suo genio. Indiscusso, palpabile e travolgente.

Annunci

5 thoughts on “QUESTO E QUÈLO…

  1. visto anch’io a milano! 🙂
    è il migliore, c’è poco da fare.. anche se avrei fatto un filo meno di attualità politica (si satirizza da sola) e comunque lo show è piuttosto ‘televisivo’, se sei di lato come ero io poi finisci per guardare lo schermo, come fossi a casa. ma con 40 maledetti euro in meno 😀 colpa credo anche del maledetto ventaglio smeraldo (già il nome è odioso..)

    Mi piace

  2. anch’io a dir la verità ho trovato *recital* troppo telivisivo, anche a livello di contenuti… ma forse è perchè io seguo Guzzanti pedissequamente, non vengo denunciata per stalking solo perchè sono una brava ragazza;-)
    Non posso negare di aver preferito lo spettacolo teatrale di circa dieci anni fa *millenovecentonovantadieci*, ma corrado guzzanti rimane sempre geniale e unico. Tra tutte le scenette di padre pizarro sono un qualcosa di brillantemente eccezionale. Impressionante anche il suo funari. Che dire? lo adoro!!!
    Lo segnalo anche come guest star in Boris 2 (una chicca imperdibile questa serie, Corrado non è che la ciliegina sulla torta)

    Mi piace

  3. Sono d’accordo con voi sul “troppo televisivo”, pensate che io avevo il palco dritto a me, ma ho preferito guardarlo sullo schermo, mi è venuto naturale (sic). Sono stato comunque contento di avergli dato 35 euro (x 2 c’era anche mia moglie), sono soldi spesi bene…A MORTE IL CONTE!!

    Mi piace

  4. ma no ora è tardi è tardi ormai! qua siamo in due mi sembra che l’unico tra noi due che sta facendo uno sforzo per evitare che io ti meni sono sempre io… la stessa persona che prima o poi ti menerà… lo capisci??? eddai!!!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...