Le Larve di Morandini

larve Presentazione del libro “Le Larve” di Claudio Morandini il 9 Aprile 2009 allo Zammù di via Saragozza 32/a con Kai Zen Brian e Marco Nardini della casa editrice Pendragon.

Morandini è sicuramente uno scrittore atipico nel panorama italiano; sempre in bilico fra gotico e noir, generoso nel ripristinare termini ormai desueti senza essere desueto nello stile di scrittura. “Le Larve”, suo ultimo lavoro edito da Pendragon mantiene queste caratteristiche aggiungendo qualcosa in più. Una crescita di stile e una maggiore introspezione dei personaggi, per esempio, ma non solo. Se in “Nora e Le Ombre” l’assenza di un finale classico lasciava un po’ l’amaro in bocca, in questa ultima fatica la stessa mancanza sembra quasi fisiologica rispetto al racconto e addirittura non ci accorgiamo che in realtà la trama non finisce, è semplicemente sospesa. Quasi non avesse importanza nello scorrere delle pagine, l’intreccio narrativo resta sotterraneo rispetto alle relazioni viscerali che i personaggi hanno con l’ambiente  e fra di loro. E in fondo anche i protagonisti di questo romanzo, una famiglia contadina a conduzione fortemente patriarcale, sono in qualche modo sotterranei e immobili nel loro ambiente, proprio come le larve del titolo. Che sono un po’ le protagoniste silenziose e distruttrici del romanzo, capaci in pochi giorni di rovinare interi raccolti oppure di dare vita a ritratti centenari con il loro convulso movimento sulla tela. E sono descritte con tale dovizia di particolari che, se avrete modo come me, di leggere questo libro fra le lenzuola del letto prima di addormentarvi, vi sembrerà ad ogni leggero sussulto delle coperte di avere quegli umidi mollicci animaletti che vi salgono su per le gambe. Orribile sensazione, che credo di aver provato soltanto un’altra volta leggendo “Il Pasto Nudo” di William Borroughs, nella parte in cui le macchine da scrivere si trasformano in grossi scarafaggi parlanti. La storia e l’ambientazione sono completamente diverse ma la capacità di restituire al lettore le caratteristiche peculiari e insieme orrorifiche degli insetti mantiene la stessa intensità descrittiva e di realismo. Consigliatissimo, anche per stomaci deboli.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...