Così Domenico Mungo su la Terza Metà

rumore1La recensione di Rumore:

Nato nel 1971, membro di Kai Zen, ensemble narrativo “collaborazionista” con autori come i Wu Ming e Valerio Evangelisti (www.kaizenlab.it). Guglielmo Pispisa, messinese, è al suo terzo romanzo “individualista”, dopo Multiplo (Corso Bacchilega) e Città perfetta (Einaudi). Autore in grado di coniugare, sovrapporre, confondere diversi generi letterari plasmando intrecci intriganti, con uno stile serrato e innovativo. Tre vicende, apparentemente avulse fra di  loro, convergono in un finale in cui tutti i tasselli si incastrano per dipanare .il mosaico degli ultimi trent’anni di storia di questo Paese. Attraverso le vicende delle Vecchie e Nuove Brigate Rosse, Pispisa narra le connes sioni fra servizi,la politica internazionale, le tecniche di infiltrazione e del doppiogiochismo: La terza metà è miscellanea di noir, romanzo storicopolitico, spy-story ma soprattutto è un doloroso viaggio nel passato interiore e familiare del protagonista. Con uno stile sospeso tra metafore e allegorie venate di crudele iperrealismo. A tratti pare di leggere un Houellebecq meno autoreferenziale e più testimone dei tempi. Pispisa ci immerge in un liquido amniotico che ha nel noir e nel romanzo neorealista i suoi riferimenti privilegiati. tre tre metà che si ritrovano nell’uno. del titolo, la trilogia come perfezione dell’imperfettibile, laddove il kaos della Storia appare come un setaccio inestricabile. La terza metà, appunto, la terza metà della verità: quella che non ti aspetteresti mai.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...