Info Free Flow 3.0 – Proprietà intellettuale tra mercato globale e forme di resistenza

Riportiamo da http://infofreeflow.noblogs.org/

La prima giornata della terza edizione di Info Free Flow si è svolta presso l’aula C autogestita dell’università di scienze politiche, ed è stata curata, oltre che dalla crew di Info Free Flow, anche dal CUA e dal collettivo SPA.
Tre ore di intenso dibattito e di forte partecipazione degli studenti intervenuti hanno permesso di gettare luce e di avere le idee un pò più chiare su uno dei concetti chiave del sistema neo – liberista: la proprietà intellettuale.

Esperienze apparentemente diverse e contrastanti ( come possono sembrare quelle dell’ensemble narrativo Kai Zen e del progetto libreremo ) si sono confrontate, coinvolgendo i presenti, sulle molte possibilità di libero accesso ai saperi, sul copyleft come arma per forzare le serrature che il capitalismo usa per controllare l’accesso ai flussi informativi, sulla situazione del mercato editoriale italiano e dei suoi soffocanti monopoli.

Andrea di Gruppo Laser, ha appassionato l’aula con il portato dell’esperienza del suo collettivo, autore di un’ opera, “Il sapere liberato“, importantissima nel panorama italiano della critica ai brevetti in campo scientifico.

Nel complesso è stata una giornata assolutamente positiva che speriamo possa aver posto le basi anche per delle collaborazioni future.

Vi proponiamo di seguito tutta una serie di materiali.

La strategia del cavallo, è un articolo che Andrea di gruppo Laser ha pubblicato con tutta una serie di sue impressioni sull’iniziativa.

Ecco qui invece gli audio registrati durante la giornata che speriamo possano sia permettere ai lettori del blog di farsi un’idea sulla questione sia di produrre nuovi stimoli e nuove idee per le prossime edizioni di Info Free Flow.

KaiZen

– L’esperienza dell’ensemble narrativo Kai Zen ( parte 1parte 2 )

Autoproduzione o distribuzione commerciale? Un dibattito tra Kai Zen ed una studentessa intervenuta

Una riflessione di Jadel di Kai Zen in merito al copyleft oltre la letteratura

Svuotare il brand del suo significato: SerpicaNaro vista da Kai Zen

Romanzo totale vs Tribù: “il vorrei ma non posso” dell’industria editoriale.

Gruppo Laser

L’intervento introduttivo di Andrea ( da NON PERDERSI ASSOLUTAMENTE!! )

Un copyleft in campo brevettuale ovvero come non farsi rubare le armi!

– Aprire e chiudere i rubinetti del sapere: l’open source come nuova strategia capitalista

L’esperienza editoriale di Laser con feltrinelli

Libreremo

Come nasce il progetto libreremo

Il progetto politico di libreremo

Il campo di azione di libreremo

Libreremo ed il copyleft

A questo link invece, potete trovare l’intervento di un’attivista del Laboratorio Crash, curatrice del libro “Scorrete lacrime disse lo sceriffo”, cui ha partecipato anche Valerio Evangelisti.

Di seguito pubblichiamo invece l’abstract di tutta la giornata.

Non smetteremo mai di sottolineare che i commenti sono aperti e che critiche ed opinioni dei nostri lettori sono sempre ben accette.

Buona lettura.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...